Cos’è l’Ecobonus 2021 e come richiederlo

Con Ecobonus si intendono quelle agevolazioni fiscali che possono essere fruite dai privati cittadini e condomini che decidono di effettuare interventi edili di ristrutturazione, efficientamento energetico e messa in sicurezza degli immobili. In questo articolo vediamo quali sono gli incentivi fiscali previsti e quali sono gli interventi che beneficiano dell’Ecobonus 2021.

Ecobonus tra le detrazioni fiscali del 2021 per la casa

Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio beneficiano di importanti agevolazioni fiscali, sia quando si effettuano sulle singole unità abitative, sia quando riguardano lavori su parti comuni di edifici condominiali.

Il ventaglio delle agevolazioni edilizie per il 2021 è molto ampio. Tra i bonus casa ci sono: SUPER BONUS 110%, il bonus facciate, l’Ecobonus e il Sismabonus.

Nel 2021, inoltre, è possibile fruire ancora del bonus ristrutturazioni al 50% per i lavori di manutenzione straordinaria e ristrutturazione edilizia, del BONUS MOBILIe del BONUS VERDE.

Per quali interventi si può beneficiare dell’Ecobonus

La legge di Bilancio 2021 (l. n. 178/2020), ha portato ulteriori novità. Fino al 31 dicembre 2021 si può contare sull’Ecobonus, un incentivo che prevede detrazioni dal 50 al 65% per private abitazioni e fino al 75% per interventi di tipo condominiale.

Ecobonus: detrazione al 65%

La detrazione Irpef/Ires per la riqualificazione energetica degli immobili esistenti, è pari al 65% per i seguenti interventi.

  • riqualificazione energetica totale dell’edificio;
  • acquisto di caldaie a condensazione di classe A, dotate di sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02;
  • acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici;
  • sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria;
  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco;
  • collettori solari per produzione di acqua calda;
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro;
  • acquisto e posa in opera di microcogeneratori in sostituzione di impianti esistenti (fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro).

Per beneficiare della detrazione è necessario che gli interventi effettuati portino a un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%.

Ecobonus: detrazione al 50%

La detrazione fiscale scende al 50% nel caso di interventi di:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi.
  • acquisto e posa in opera di schermature solari.
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione almeno in classe A (prevista dal regolamento UE n. 811/2013) o con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Ecobonus: detrazione al 70-75%

Per gli interventi di tipo condominiale, la detrazione è pari al:

  • 70% della spesa, se gli interventi interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dello stesso edificio.
  • 75% della spesa, quando gli interventi sono diretti a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e purché conseguano almeno la qualità media indicata nel decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 26 giugno 2015.

Come ottenere la detrazione “Ecobonus 2021”

Per tutti i bonus edilizi, l'art. 121, comma 1 del decreto Rilancio, prevede, per le spese sostenute nel 2020 e 2021, la possibilità di optare per:

  • comunicazione attraverso il modello 730 delle spese sostenute e relativo  rimborso in quote uguali ripartite in 10 anni;
  • sconto in fattura, corrisposto dal fornitore che a sua volta recupera le somme maturando un credito di imposta;
  • cessione del credito ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Per fruire dell’agevolazione è obbligatorio inviare all’ENEA i dati relativi agli interventi realizzati. La comunicazione deve essere effettuata entro il termine di 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo, attraverso il portale Ecobonus2021.
L’omesso invio comporta la decadenza dalla detrazione fiscale.





Il Certificato Idoneità Statica (CIS) diventa obbligatorio a Milano!

Rilascio del Certificato CIS entro il termine imposto dal Comune di Milano 

Con l'entrata in vigore del nuovo Regolamento edilizio del Comune di Milano, tutti gli edifici con almeno 50 anni devono essere sottoposti a verifica dell'idoneità statica per verificarne lo stato e ottenere il relativo Certificato di Idoneità Statica (CIS) da parte di un tecnico abilitato. In sintesi, quindi, l'edificio deve essere certificato.

Sono oltre 26mila gli edifici da sottoporre nei prossimi anni a verifiche di idoneità statica per ottenere il relativo certificato di idoneità statica!

Ecco la roadmap delle tipologie di edifici da verificare prevista dal regolamento edilizio:

  • entro 5 anni: tutti i fabbricati ultimati da più di 50 anni o che raggiungeranno i 50 anni in questo periodo, non in possesso di certificato di collaudo.
  • entro 10 anni: tutti i fabbricati esistenti con data di collaudo statico superiore a 50 anni o che raggiungeranno i 50 anni in questo periodo.
  • tutti gli edifici interessati, per almeno la metà della loro superficie da cambio di destinazione d’uso, da interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione se non sussistono gli estremi di legge per un nuovo collaudo statico.
  • Entro il 27 novembre dovranno presentare il certificato tutti gli edifici completati prima del 1929. Entro il 27 novembre 2020 tocca agli edifici completati prima del 1940. Entro il 27 novembre 2021 tutti gli edifici completati prima del 1951. Entro il 27 novembre 2022 tutti gli edifici completati prima del 1962. Entro il 27 novembre 2023 tutti gli edifici completati prima del 1970

LINK- Ordine Ingegneri Milano - Linee Guida CIS  

APE Attestato Prestazione Energetica

APE Attesto Di Prestazione Energetica (CENED)

Un Attestato di Prestazione Energetica redatto correttamente riporta le seguenti informazioni:

  • la prestazione energetica globale sia in termini di energia primaria totale che di energia primaria non rinnovabile, attraverso i rispettivi indici
  • la classe energetica determinata attraverso l’indice di prestazione energetica globale, espresso in energia primaria non rinnovabile
  • la qualità energetica del fabbricato (indici di prestazione termica utile per la climatizzazione invernale ed area solare equivalente e trasmittanza termica periodica)
  • i valori di riferimento, quali i requisiti minimi di efficienza energetica
  • le emissioni di anidride carbonica
  • gli indici di prestazione energetica rinnovabile e non rinnovabile e l’energia elettrica esportata
  • la quantità annua di energia consumata per vettore energetico
  • l’elenco dei servizi energetici con le relative efficienze
  • le raccomandazioni per il miglioramento dell’efficienza energetica con le proposte degli interventi più significativi ed economicamente convenienti

CISMIOpng

Il Comune di Milano ha da tempo reso obbligatoria la redazione del CIS nel proprio Regolamento Edilizio

  1. CISOTTIMO1png





DIAGNOSI ENERGETICA EDIFICI E BILL AUDIT


L’Energy Bill Audit consiste in una perizia delle ultime dodici fatture di energia elettrica e/o gas, volta ad un’analisi approfondita della spesa complessiva sostenuta dal cliente rispetto a quanto pattuito nel contratto, al fine di verificare nel dettaglio la correttezza dei corrispettivi pagati per ogni singola componente, nonché ad acquisire la consapevolezza del proprio modello di consumo e pianificare, laddove necessario, soluzioni di miglioramento.

DE1png

Abilitato 

CONSIP - MEPA  MERCATO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Abilitato 

ARCA REGIONE LOMBARDIA

Sarete contattati entro 24 ore